Siamo fedeli al nostro amico a quattro zampe

L’abbandono di un animale domestico come il proprio cane o gatto è un gesto sbagliato non solo per le conseguenze dirette che possono accadere all’animale stesso, il quale, trovandosi improvvisamente da solo, deve far fronte a problemi fino ad ora sconosciuti, ma è anche un’azione che espone altre persone ad un pericolo.
Il nostro compagno a quattro zampe, abbandonato, come spesso accade nei pressi di un parcheggio o ai margini di una strada, rappresenta un potenziale rischio per tutti gli utenti che vi transitano. Il disorientamento dell’animale che ha perduto il suo padrone è tale che sovente egli compie spostamenti casuali e imprevedibili, provocando incidenti anche gravi.L’abbandono di un cane in un parco pubblico apparentemente distante dalle strade non riduce il pericolo al povero animale o agli automobilisti, poiché esso può percorrere anche svariati chilometri e raggiungere facilmente infrastrutture viarie anche distanti. Inoltre, in preda ad un profondo stato di paura per la nuova e inaspettata condizione, il comportamento del cane può diventare aggressivo e rappresentare un potenziale pericolo anche per gli altri animali e persone che lo incontrano sulla loro via.

Per tutta la sofferenza che si origina nell’abbandono di un cane o di un gatto non vi è dunque giustificazione alcuna a tale gesto, il quale, è bene ricordarlo, è sempre punito penalmente.

Se sei un proprietario di un animale domestico e non hai la possibilità di occuparti di lui per un certo periodo, dovresti innanzi tutto rintracciare eventuali strutture apposite in grado di accogliere l’animale temporaneamente (pensioni per cani e gatti), ovvero chiedere un supporto a parenti o amici. In questo modo, il tuo amico a quattro zampe non subirebbe uno stress grave e, soprattutto, la sua incolumità e quella degli altri non sarebbe in pericolo.

Grazie a internet oggi è possibile rintracciare più facilmente e in modo estremamente rapido persone o associazioni impegnate a dare un supporto alle persone che hanno bisogno di affidare il proprio animale a qualcuno, anche definitivamente.

I social network rappresentano infatti una efficace rete di contatti, nella quale puoi individuare velocemente un potenziale nuovo padrone per il tuo animale, anche grazie alla possibilità di mostrare agevolmente delle fotografie.

Se hai a cuore il bene del tuo animale e quello degli altri, prima di compiere un gesto triste e drammatico per tutti, oltre che vietato dalla legge, rifletti sulle alternative oggi esistenti che sono sempre migliori dell’abbandono.

Al tuo ritorno non sarà contento soltanto il cane. Pensaci!